2a tappa campionato MINIGP CUP TUTTINPISTA 2014 - Autodromo Levante Binetto (BA)

Un fantastico week-end di gara per la "MINIGP CUP TUTTINPISTA 2014", il Campionato FMI organizzato da "TUTTINPISTA MINIGP RACING SCHOOL PROJECT" al Circuito del Levante di Binetto (BA), segnato dalla pioggia, con tanti colpi di scena e tante soddisfazioni. Tra tanti problemi tecnici e logistici, i ragazzi della MiniGP School Gianluca Sconza, Luigi Di maro, Gabriele Giannini, Andrea Pizzoli e Antonio Frappola, insieme al pilota Antonio Platone con la Fun Metrakit, della categoria PitBike, hanno dato il massimo per raggiungere il miglior risultato di gara. Il sabato di prove libere ha visto i giovani piloti prendere confidenza con un circuito praticamente sconosciuto, con condizioni meteo molto variabili e tanta umidità nell'aria che non ha impedito però loro di entrare in pista per tutta la giornata, con le ruote da asciutto e la voglia di correre tra i cordoli. Tutt'altra cosa invece la domenica, con la pioggia che incessante è scesa per tutta la notte, fino al via delle gare previste. Le prove libere ufficiali consentivano di usare gomme da asciutto e alla fine della sessione ufficiale, la classifica vedeva Giannini al primo posto con il tempo di 1:05.651. Seguivano Sconza con 1:07.966, Pizzoli con 1:09.477, Frappola con 1:12.869 e Di Maro con 1:14.777. Le qualifiche invece, svolte con gomme da asciutto, venivano segnate dopo pochi giri dalla pioggia battente regalando la Pole position al meno esperto del gruppo Luigi Luigi Sic Di Maro che meglio di tutti è riuscito ad interpretare il circuito bagnato (con qualche rischio), chiudendo con il tempo di 1:11.517. Seguivano in classifica Pizzoli a 1:12.980, Giannini a 1:13.873 e Frappola a 1:14.081. Ultimo Sconza non classificato, a causa di una caduta al secondo giro che ha compromesso la sua qualifica. Comunque tutti vicini nei tempi, a dimostrazione dell'ottimo livello di questi pilotini. A pochi minuti dall'allineamento per la gara, ormai dichiarata "Wet Race", alcuni dei piloti ancora non avevano effettuato il cambio gomme con le rain da bagnato, ritardando l'ingresso in pista, con lo stesso Luigi Di maro che riusciva a posizionarsi in griglia, praticamente all'ultimo secondo. Appena spento il semaforo però, i piccoli piloti partendo a razzo, si davano battaglia sin dalla prima curva, senza badare all'acqua che incessante continuava a cadere sulla pista. Per tutta la gara si sono avvicendati nelle posizioni, con Gabriele Giannini che si involava guadagnando metri prezionsi, seguito da Antonio Frappola che gli mordeva le ruote, Andrea Pizzoli e Gianluca Sconza che chiudeva il quartetto di testa, mentre il piccolo Luigi Di maro inseguiva in fondo, a causa della moto che si spegneva al via. Il programma di gara prevedeva 10 minuti + 2 giri. Allo scadere del tempo Giannini passava sotto il traguardo, annebbiato dalla fitta pioggia, esultando per la vittoria e lasciando passare gli avversari, senza accorgersi dei due giri mancanti. Purtroppo la svista gli costava la vittoria, perchè nei due giri successivi non riusciva a colmare il gap e recuperare la posizione di leader, giungendo alla fine quarto. Con Frappola al comando, si profilava battaglia dietro le sue spalle. Gianluca Sconza superava i due piloti davanti a lui e si metteva all'inseguimento del pilota di testa, incalzandolo fino alla fine per la vittoria e contenendo un ottimo Andrea Pizzoli alle sue spalle. Al traguardo quindi si presentavano in quattro a brevissima distanza l'uno dall'altro, consegnando la vittoria a Frappola, secondo Sconza a 0.127 millesimi, terzo Andrea Pizzoli a 0.153 millesimi, quarto Andrea Giannini a 0.966 millesimi e quinto il più inesperto Di Maro ad 1 giro. A consolarsi della perduta vittoria, Gabriele Giannini si aggiudicava la targa della "Superpole - Miglior giro in gara", confermando l'ottima performance dimostrata, con il tempo di 1:13.330, secondo miglior tempo per Sconza con 1:13.363, il terzo Frappola con 1:13.455, il quarto Pizzoli con 1:13.528 e Di maro con 1:18.604. (Tutti i tempi ufficiali sono pubblicati al link http://www.tuttinpista.com/it/classifica-di-campionato-2014). Incredibile invece la prestazione di Antonio Platone che su Metrakit Fun per la categoria PitBike, guadagnava il secondo posto sul podio, sfruttando tutta la sua abilità di pilota e portando a termine una gara sotto la pioggia incessante, con gomme da asciutto!!! Prossima tappa il 2 giugno al Circuito "Gianni de Luca" di Airola (BN), dove i piloti dovranno effettuare due gare per recuperare la gara di Battipaglia annullata per pioggia, con la possibilità del doppio punteggio, importantissimo ai fini della classifica generale. I piloti iscritti saranno il doppio e si preannuncia una grande battaglia. In bocca al lupo a tutti!!!